28 giugno 2006

Pessotto, poi il botto

Intorno all'una e mezza di notte c'è sempre un cane che abbaia per alcuni minuti. A chi? A cosa? A chi cazzu? Porca puttana vorrei urlare dopo essere sceso in cortile, ma qualcuno potrebbe prendermi per pazzo e chiamare i carabinieri.
Ieri sera poi, sono andato a letto con ET al mio fianco e oggi mi sono svegliato con un puffo, credo "ScassaMinchiolo." Stranamente quella che si rifiuta di venire a trovarmi è Biancaneve, con quell'aria da vergine consumata, falsamente ingenua e casta; certo o è vergine o è consumata ma con tutti quei nanetti intorno mi appare improbabile conservi ancora la sua originarietà sessuale; inoltre come può non essere mai stata incuriosita dallo scoprire quanto è vera la legge della L, che esiste anche nelle favole come ben sapete. Dopotutto sette nani sono un buon campione statistico per farsene un'idea e certamente tra i campioni molto più attendibile di quelli che userebbe eventualmente la Nexus.

P.s. Pessotto, con tutta la mia anima spero tu possa prenderne atto: “Evidentemente non è ancora arrivato il momento in cui morire.”

6 commenti:

Ale ha detto...

Pessotto non sfigurerebbe affatto come ottavo nano

Nico Guzzi ha detto...

questo non te lo so dire

Dami ha detto...

La vita spesso é sopravvalutata ma troppe volte é sottovalutata. Questa é l'ennesima dimostrazione che i soldi e il successo non comprano proprio un cazzo o cmq ti danno la possibilità di comprare cose vane e futili che servono a darti solo l'apparenza momentanea di felicità.

Damos ha detto...

t u s t a i m a l e ! !

Nico Guzzi ha detto...

t u s t a i b e n e ! !

isabella ha detto...

ma che è la legge della L ?????
e pure sull'integrità morale di Biancaneve qualche dubbio io l'avrei!
quasi quasi chiamo il professor Meluzzi...