14 novembre 2007

Siamo americani

Chi l'avrebbe mai detto che in un autunno annebbiato da cieli quantomai innaturali (a proposito da quant'è che non alzate gli occhi al cielo), saremmo diventati finalmente del tutto americani.
Esatto, possiamo dirci americani fino in fondo, nella parte peggiore, la nostra tv è la nostra vita, la nostra tv offre solo la parte peggiore del mondo, è emergenza violenza, fa anche rima, la violenza continuerà a crescere, o almeno così ci sembrerà, insieme a lei l'ansia, la paura, l'angoscia, gli attacchi di panico, le esternazioni estreme dell'emotività sono all'ordine del giorno, di questo passo il risultato è il completo by-pass della coscienza per approdare ai soli stati primitivi dell'uomo, bello, brutto, paura, e poco più, tutto ciò non porta altro che aggrapparsi sempre più alla materia, l'unica cosa che non può tradire se trattata bene, peccato che la materia non salvi dalla propria coscienza, ma sia solo in grado di tenerla a bada. Morti bianche sul lavoro, stragi del sabato sera, immigrazione omicida, omicidi inspiegabili, ultras e violenza, questi gli ultimi temi caldi.
Il giornalismo televisivo è lo sterco del diavolo e il diavolo non deve nemmeno più indicargli la “retta via”.
Qualcuno parla di Apocalisse nel 2012, io dico che 24 ore di odio, torture, violenza, stupri, povertà umana, follia, angoscia, paura sono peggio dell'Apocalisse, qualcuno spiegherà ai miei figli un giorno cosa significa amore, compassione, tolleranza, pietà, gioia, libertà.
Ho voglia di vomitare, ho voglia di buttare dalla mansarda la televisione.
L'ultras uccide un carabiniere, il carabiniere uccide un ultras. Un altro carabiniere urla in mezzo agli scontri e alla distruzione: “Sono qui per 1200 euro al mese!”
Preparatevi perché ormai è Natale, bisogna pensare ai regali.

P.s. Anche se non date mai occhiate al cielo lo fa per voi l'Isac (se non seguite certi argomenti vi sembrerà una segnalazione stramba).

2 commenti:

iTuz ha detto...

hai dimenticato di citare una sana dose di qualunquismo anche se certo, è implicita.

Nico ha detto...

sì, è vero, ma niente è implicito in questo paese