16 novembre 2005

Pubblicità. 1°Regola. Sorridere.

Non ho molto da scrivere al momento, però conoscendomi so anche che quando inizio a mettere una parola dietro l'altra senza essere interrotto riesco a cavare fuori qualche castagna dal buco. Chissà qual'è il buco. Sfrattati venite a Silvio! Ho un piano che in cinque anni potrebbe permettervi di avere una casa. Evviva l'edilizia! In Italia un mattone con un po' di calcestruzzo tira tanto quanto almeno un pelo di f—a e un perizoma, non voglio essere volgare però è certamente così. Celentano, su Celentano non aggiungo nulla a quello che migliaia di esperti, studiosi di comunicazione, sondaggisti, politici, leoni, conigli, mangiafuoco e giullari hanno già detto. Putroppo devo momentaneamente fermarmi, da piccola mente quale sono ho esigenza di fare cassa.

Pubblicità:
1-900-976-Juice. Il futuro, il futuro è con voi! Abbiamo un vincitore! Abbiamo un vincitore! Abbiamo un vincitore! Puoi essere tu il prossimo! Vuoi essere tu il prossimo? In 30 giorni la tua vita di anonimato di periferia si trasformerà in vita di successo, di riconoscimenti, sarai quello che avresti voluto essere. I tuoi sogni diventano i nostri sogni e i nostri sogni non sono rimasti mai nel cassetto, affidati a noi e faremo di te un vincitore che trionfa davanti agli occhi di tutti quelli che hanno riso di te, ti hanno sempre disprezzato, dimenticato. Sorridi, non sei solo, non sarai più un perdente, il futuro è con te. 1-900-976-Juice. Unisciti a noi. (Ispirato al terrificante film “Requiem for a dream”, che consiglio). Fine Spot.

Ho visto il film “L'odio” di Mathieu Kassovitz, che è ritornato a galla visto che ciò che racconta è esattamente quello che sta accadendo in questi giorni nelle banlieu, le periferie parigine. Sinceramente non mi è piaciuto granché, al di là del giudizio quello che mi ha stupito è che dieci anni fa è uscito questo film che immaginando in parte e riprendendo azioni e scene di guerrilla del passato, ricostruisce ciò che avviene oggi a Parigi, evidentemente non sono stati fatti molto passi in avanti dalla società e dalla politica per evitare eventi come quelli che si sono verificati e si stanno ancora verificando quotidianamente. L'odio porta facilmente odio. Saranno almeno contente le concessionarie e le case automobilistiche visto che in molti dovranno ricomprare la macchina. Sarebbe anche interessante sapere in quanti avevano e hanno sottoscritto polizze assicurative contro incendio e atti vandalici.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

grazie per la citazione di requiem for a dream

un film che consiglio anche io

Nico Guzzi ha detto...

lei è il regista o il produttore del film visto che mi ringrazia? :-)

lefty ha detto...

Di recente ho visto sia requiem for a dream sia l'odio e devo dire che entrambi mi hanno lasciato con dell'amaro in bocca.Lasciano poca speranza... troppo negativi per i miei gusti, ma sicuramente entrambi da vedere.
prox film waking life, tu l'hai già visto?

Nico Guzzi ha detto...

Sì, lo so, drammatici fino all'osso, non l'ho visto "Walking life", però dalle informazioni che sono riuscito a trovare sembra molto originale e interessante