21 febbraio 2006

Mina & Gaber

Questa è la trascrizione di un breve sketch divertente interpretato da Mina e Giorgio Gaber per la quarta puntata della trasmissione Teatro 10 del 15 Aprile 1972. La cantante(M) interpreta la parte di un bambino ricco e Gaber(G) quella di uno povero.

G: Tu chi sei?
M: Io mi chiamo G
G: Io mi chiamo G!
M: No, non hai capito, sono io che mi chiamo G
G: No, sei tu che non hai capito, mi chiamo G anch'io
M: Ah, il mio papà è molto importante
G: Il mio papà...no
M: Il mio papà è così ricco che cambia ogni anno macchina, villa e motoscafo
G: Il mio papà è così povero...che non cambia nemmeno idea
M: Il mio papà guadagna 31 miliardi al mese, che diviso 31...che sono in un mese fa...un miliardo al giorno
G: Mio papà guadagna 10,000 al mese che divis...giorni che ci sono in un mese fa...10.000 al giorno...al primo giorno, poi dopo basta
M: Io sono figlio unico e vivo in una grande casa con 18 locali spaziosi
G: Io vivo in una casa piccola, praticamente un locale. Però c'ho 18 fratelli!
M: Il mio papà è un cittadino esemplare, infatti, non calpesta mai le aiuole
G: Anche il mio papà è un cittadino esemplare, e anche lui non calpesta mai le aiuole...bruca
M: L'altro giorno mio papà mi ha portato su una collina e mi ha detto: guarda, tutto quello che vedi un giorno sarà tuo
G: Anche a me l'altro giorno mio papà mi ha portato su una collina e m'ha detto: guarda...basta
M: A mio papà piacciono Frank Sinatra e Ella Fitzgerald
G: Mio papà una volta ha toccato Orietta Berti
M: A mio papà piacciono molto le canzoni di Gaber
G: Figurati al mio

Link video della scena http://www.mollica.rai.it/vinile/gaber_speciale/gaber2.htm#

4 commenti:

orphaeusest ha detto...

sarebbe un po' caotico ma sarebbe uno Stato molto pià metal indubbiamente :-D e poi scusa... lo stesso Air Raid Siren... non ce lo vedi come ministro dell'istruzione? :-D con le conoscenze letterarie che ha potrebbe essere validissimo ministro dell'istruzione :-D Poi Hansi... boh... un bel ministro degli esteri ci sta XD au revoir, orphaeusest!

axel ha detto...

molto triste, molto vero. ma la cosa più triste è che la televisione non è più un mezzo di informazione. ora è un appendice delle volontà di pochi (poco??? uno???), un miscuglio di stronzate per nasconderci le vere realtà. ma forse per noi italiani è giusto così, no? come diceva qualcuno, viva la tv di qualità, viva il maresciallo rocca. forza raitre e la7.

Nico Guzzi ha detto...

se parliamo di informazione più libera ci metto solo La7, RaiTre è anch'essa troppo schierata, la cosa importante è che rimanga il nostro senso critico, se critichiamo la televisione significa che non ci ha corrotto così tanto da accecarci

Mara ha detto...

è bellissimoooooooo sto sketch my compliments ;) ciaoooooo da Mara.. alias queenlibellulla... alias queennefertari :P